ULTIME NOTIZIE

NOTIZIE INTERESSANTI:

loading...
loading...

Assalto al portavalori sulla 131: spari, un vigilante ferito, bottino 500.000 euro

Condivisioni 0

Rapina a un furgone portavalori della Vigilpol di Sassari questa mattina attorno alle 7,40 sulla Carlo Felice, all’altezza del bivio per Bonorva. Ingente il bottino: mezzo milione di euro.

Un commando armato composto da almeno otto uomini è entrato in azione sbarrando la strada al blindato con un camion rubato in una cava: i banditi avevano armi pesanti, fucili da caccia e kalashnikov.

Mentre i complici tenevano sotto tiro le guardie giurate, uno dei malviventi ha sparato contro le valigette che custodivano il contante per cercare di aprirle e una scheggia ha ferito a un polpaccio un vigilante.

Proprio in quel momento è sopraggiunta una Fiat Punto di un altro istituto di vigilanza – la Metropol – non si sa se per caso o perché faceva servizio scorta al blindato: i banditi hanno aperto il fuoco contro l’auto e sull’asfalto sono rimasti almeno cinque bossoli.

i primi istanti sulla 131 dopo la fuga dei banditi (foto domenico massimo cortese)

I primi istanti sulla 131 dopo la fuga dei banditi (foto Domenico Massimo Cortese)

Prima di scappare a bordo di due auto, una delle quali portata via a una donna, il commando ha preso le valigette che contenevano almeno mezzo milione di euro. Per coprirsi la fuga bloccando la strada i rapinatori hanno anche dato fuoco a una delle auto rubate usate per arrivare sulla Carlo Felice.

Tra i testimoni oculari anche l’assessore ai lavori pubblici di Sassari Ottavio Sanna, che questa mattina stava andando a Cagliari e si è trovato nel bel mezzo della sparatoria. In questa intervista realizzata da Maurizio Olandi, l’amministratore racconta i drammatici momenti vissuti.

L'auto usata dai rapinatori (foto Gianluigi Deidda)

L’auto usata dai rapinatori (foto Gianluigi Deidda)

 

L'auto della Metrolpol presa di mira dai banditi (Gloria Calvi)

L’auto della Metrolpol presa di mira dai banditi (Gloria Calvi)

 

L'auto della Metropol (Gloria Calvi)

L’auto della Metropol (Gloria Calvi)

Prima di scappare a bordo di due auto, una delle quali portata via a una donna, il commando ha preso le valigette che contenevano almeno mezzo milione di euro. Per coprirsi la fuga bloccando la strada i rapinatori hanno anche dato fuoco a una delle auto rubate usate per arrivare sulla Carlo Felice.

Tra i testimoni oculari anche l’assessore ai lavori pubblici di Sassari Ottavio Sanna, che questa mattina stava andando a Cagliari e si è trovato nel bel mezzo della sparatoria.

Poco dopo l’intervento di una pattuglia della polizia di Macomer, seguita a ruota dagli agenti delle Squadre Mobili di Sassari e Nuoro e dei carabinieri.

Dettagli dal luogo della rapina (foto di Domenico Massimo Cortese)

Dettagli dal luogo della rapina (foto di Domenico Massimo Cortese)

Nel giro di pochi minuti si è scatenata una gigantesca caccia all’uomo che vede impegnate decine di uomini della polizia e dei carabinieri. In volo si è alzato anche un elicottero. Dopo qualche ora una delle auto usate dai banditi per la fuga – un’Alfa 147 – è stata trovata dai carabinieri abbandonata nella strada che dalla 131 conduce alla foresta di Badde Salighes.


Loading...
Condivisioni 0

Lascia il tuo commento:

commenti