ULTIME NOTIZIE

NOTIZIE INTERESSANTI:

loading...
loading...

Conservare i cibi nel frigo: quasi tutti sbagliano tipi di alimenti, modo e temperature. E’ pericoloso…


Non tutti gli alimenti sono adatti per essere conservati in frigo: alcuni ammuffiscono, altri perdono il loro sapore ed altri ancora diventano amari. Scopriamo quali sono i 20 cibi da conservare in luoghi freschi e bui.

Conservare i cibi in frigorifero è un buon modo per mantenerli freschi: la temperatura giusta è di 5°, anche se non rimane costante in tutto il frigorifero. Il punto più freddo è la mensola più bassa, ideale per conservare carne e pesce fresco, mentre il punto più caldo è lo scompartimento sulla porta, dove di solito posizioniamo bottiglie e tutti quegli alimenti che hanno bisogno solo di una leggera refrigerazione. Ci sono, però, alcuni alimenti che proprio non vanno in frigorifero, ma vanno tenuti in dispensa perché risentono delle basse temperature e perdono alcune proprietà importanti o possono diventare nocivi. Vediamo allora come conservare i cibi in frigo e quali sono, invece, quegli alimenti che risentono delle basse temperature e che è meglio conservare il luoghi asciutti e bui per farli durare più a lungo.

Come conservare i cibi in frigo e in freezer

Prima di vedere quali sono i cibi che non bisogna conservare nel frigorifero, impariamo quali sono quelli che possiamo conservare e come farlo nel modo migliore. Bisogna innanzitutto sapere che la temperatura del frigo non è la stessa in ogni punto: in ogni ripiano o cassetti vanno sistemati dei cibi piuttosto che altri. I frigoriferi no frost garantiscono una temperatura più uniforme, oltre ad eliminare il problema della formazione della brina. Ricordate di non riporre mai i cibi caldi in frigo, ma lasciateli prima raffreddare per evitare condense e sbalzi di temperatura sul ripiano.

Carne e pesce

Vanno conservati in un ripiano basso ad una temperatura tra 0° e 4°C e devono essere consumati entro 3 giorni. Fanno eccezione pesce eviscerato e lavato e carne macinata che possono essere conservati per 24 ore. La carne può essere poi congelata in freezer fino a 6 mesi, lo stesso vale per il pesce magro (come il merluzzo) mentre, il pesce grasso (come il salmone) può restare in freezer per 3 mesi.

Frutta e verdura

Vanno conservate nel cassetto apposito, dove la temperatura è +6°C , meglio se in sacchetti di carta.

Latte e uova

Latte e uova vanno conservati negli scomparti della porta tra i 6° e i 10°C . Le uova si mantengono, in genere, fino a un mese.

Salumi e formaggi 

Vanno collocati nella zona medio/fredda in alto. I formaggi freschi vanno consumati entro 2 o 3 giorni. I salumi vanno lasciati nella carta per alimenti.

“Save food from fridge”: come conservare i cibi senza frigo

L’idea è contenuta in una tesi di laurea scritta da una studentessa di design della Design Academy di Eindhoven. Il nome della tesi è proprio “Save food from the fridge” e propone un modo alternativo per conservare frutta verdura e altri cibi. L’oggetto è eco friendly ed è stato progettato dal designer coreano Jihyun Ryou. Si tratta di mensole e scatole dal fondo di vetro oscurato e riempite di sabbia per conservare in modo naturale i cibi. Una volta testata la reale efficacia, potrebbe essere un metodo alternativo per risparmiare energia e conservare gli alimenti che di solito riponiamo nel classico frigo.

I 20 alimenti da non tenere in frigo

Vediamo ora quali sono quegli alimenti che è meglio conservare fuori dal frigo magari in dispensa o comunque in un luogo fresco e asciutto e al riparo dalla luce.

  1. Il caffè deve essere conservato al fresco e al buio. Nel frigo perde il suo aroma ed assorbe gli odori degli altri cibi conservati.
  2. I pomodori smettono di maturare e, se lasciati per un lungo periodo, non ammuffiscono, ma diventano sempre più pastosi.
  3. L’avocado in frigo non matura e rischia di perdere il suo sapore. La cosa migliore è chiuderlo in un sacchetto con una mela e una banana.
  4. I frutti di bosco in frigo marciscono velocemente. Meglio metterli in un cestino.
    Il basilico si appassisce in frigorifero. Il consiglio per conservarlo al meglio è metterlo in una tazza d’acqua oppure congelarlo.
  5. Le patate vanno conservate in un luogo fresco, poiché se messe in frigo diventano dolci. Il freddo trasforma infatti l’amido in zucchero.
  6. La zucca, soprattutto quella con la buccia più spessa, è meglio metterla in dispensa dove può durare fino ai due mesi.
  7. La cipolla in frigo perde la sua caratteristica umidità ed ammuffisce. Bisogna quindi conservarla a temperatura ambiente.
  8. La stessa cosa vale per l’aglio, che in frigo si ammorbidisce ed ammuffisce.
  9. Il pane, se fresco, va consumato in giornata oppure, se si vuole conservare, bisogna congelarlo.
  10. Banane vanno tenute all’aria aperta, o appese a un gancio in cucina altrimenti perdono il loro caratteristico sapore e marciscono prima.
  11. Mele, pere e albicocche possono essere conservate in un cesto, in dispensa, fino a una settimana, senza bisogno del frigo.
  12. Gli agrumi vanno mantenuti a temperatura ambiente, in frigorifero acquistano un sapore amaro. L’unica eccezione? Il limone.
  13. Il miele deve essere conservato ben chiuso nella credenza: nel frigorifero potrebbe cristallizzarsi. Il discorso è diverso per quanto riguarda la marmellata, che invece deve essere conservata in frigo per non ammuffire.
  14. Le salse piccanti possono essere conservate fuori dal frigo fino a 3 anni.
  15. Ketchup e senape si possono conservare in dispensa per un mese perché, gli acidi contenuti all’interno, non permettono lo sviluppo dei batteri.
  16. Le torte, se sono ricoperte di glassa o crema di burro, possono stare fuori dal frigo fino a 3 giorni.

[mashshare buttons="false"]
Loading...

Loading...

Lascia il tuo commento:

commenti