ULTIME NOTIZIE

NOTIZIE INTERESSANTI:

loading...
loading...

Il “Ken umano” lascia i telespettatori di sasso. Ma guardate com’era prima dei 58 interventi chirurgici

1 Condivisioni

Rodrigo Alves, meglio conosciuto come il Ken umano, è stato ospite a Domenica Live ieri pomeriggio. Ha chiacchierato con la presentatrice Barbara D’Urso, raccontando della sua ossessione per la chirurgia plastica: ha ricorso a 58 interventi e non ha alcuna intenzione di smettere.

A Domenica Live, il programma in onda tutte le settimane su Canale 5 presentato da Barbara D’Urso, uno degli ospiti più attesi è stato Rodrigo Alves, meglio conosciuto come il Ken umano. E’ diventato famoso per essersi sottoposto a ben 58 operazioni chirurgiche, dall’addominoplastica, alla rinoplastica, fino ad arrivare al lifting facciale, tutto per somigliare il più possibile a una bambola. La cosa che ha lasciato senza parole la conduttrice? La star dall’aspetto artificiale non è riuscita a fare a meno di invitarla a cena, naturalmente dopo aver controllato che il décolleté fosse naturale.

Chi è Rodrigo Alves?

Rodrigo Alves è il modello di 33 anni sudamericano finito più volte al centro del gossip per la sua voglia di diventare identico a Ken. Fino ad oggi ha ricorso alla chirurgia per ben 58 volte, arrivando a spendere un capitale per varie operazioni. E’ nato a San Paulo in Brasile da padre brasiliano e madre inglese, fa parte di una famiglia benestante, ha infatti diverse proprietà a Puerto Banus in Spagna, e i nonni gli hanno lasciato una pensione mensile abbastanza elevata. Il primo ritocchino lo ha fatto nel 2004 e da allora non ha mai più smesso, tanto che oggi è entrato nel Guinness dei Primati per aver subito il maggior numero di interventi estetici. Attualmente vive a Londra e la sua voglia di diventare un Ken umano l’ha trasformato in una celebrità, tanto che anche le sue apparizioni in costume da bagno riescono a fare scalpore.

Gli interventi del Ken umano

Il Ken umano ha ricorso a più di 58 interventi di chirurgia e a infiniti trattamenti estetici. Per la precisione ha speso 8.000 sterline per eliminare le rughe, 50.000 per i ritocchi al setto nasale, 3.000 in liposuzione alla mandibola, 10.000 in protesi ai pettorali, 22.000 in addominali finti, 7.000 in ritocchini per rendere le braccia toniche, 5.000 in trapianto di capelli, 7.000 in liposuzione laser, 6.000 in liposuzione alle gambe e 3.000 in un’operazione per dare nuova forma alle gambe e ai polpacci. Le uniche parti del corpo che ha lasciato invariate? Le mani e le parti intime. In futuro non intende fermarsi, nello studio di Domenica Live ha infatti affermato che intende sistemare la mandibola e infoltire ancora di più i capelli.

L’operazione che ha rischiato di ucciderlo

Qualche anno fa Rodrigo Alves ha messo a rischio la sua vita a causa della sua ossessione per l’aspetto fisico “artificiale”. Dopo aver subito una ricostruzione del setto nasale, è infatti finito in ospedale con una terribile infezione che gli provocato una necrosi. Non solo il Ken umano ha rischiato di perdere il naso, facendo estendere il problema al viso intero, ma ha avuto anche dei problemi respiratori, mettendo in pericolo la sua esistenza. In seguito a una cura a base di antibiotici e altri ritocchini per eliminare quel “difetto”, Alves è tornato in perfetta salute. Non era la prima volta che gli capitava una cosa simile, visto che anche dopo una procedura ai bicipiti, tricipiti e spalle ha sperimentato delle terribili complicazioni. A quanto pare, però, non vuole rinunciare al suo piccolo “vizietto” e continuerà a modificare il suo aspetto solo per somigliare alla nota bambola. (Fonte: donna.fanpage.it)

[mashshare buttons="false"]
Loading...

Loading...
1 Condivisioni

Lascia il tuo commento:

commenti