ULTIME NOTIZIE

NOTIZIE INTERESSANTI:

loading...
loading...

NOVITA’ PER TUTTI GLI AUTOMOBILISTI ITALIANI: ANNULLATA LA NORMA CHE VIETA A TUTTI DI GUIDARE SENZA SCARPE ALLACCIATE

0 Condivisioni

La norma che vietava di guidare scalzi o senza scarpe chiuse non esiste più, come scrive il portale ‘laleggepertutti.it’. Attenzione però alle compagnie assicurative in caso di incidente

L’estate è arrivata, il caldo ormai non perdona e sempre più automobilisti si chiedono se è possibile prendere una multa guidando con infradito, sandali, ciabattine o addirittura scalzi. Contrariamente però a quanto si crede, nel codice della strada non esiste più la norma che vieta di guidare scalzi o con scarpe non chiuse, in condizioni di non perfetto controllo dei pedali.

Come spiega il portale laleggepertutti.it, questo è avvenuto “soprattutto in considerazione dei cambiamenti tecnologici che hanno portato le auto a rispondere più prontamente ai comandi del conducente”. Quindi “attualmente non esiste una norma specifica che sanzioni” chi guida con le scarpe aperte o scalzo. Tuttavia, il legislatore “ha sostituito la predetta norma con una di carattere più generico, da interpretare caso per caso”.

Il nuovo codice della strada stabilisce che il conducente deve sempre conservare il controllo del proprio veicolo, per poter compiere tutte le manovre necessarie, in condizioni di sicurezza e garantire una frenata tempestiva davanti a qualsiasi ostacolo prevedibile. Per il suo carattere generico, questa norma si presta però ad ampie interpretazioni, che vengono rimesse in prima battuta al vigile chiamato quindi a verificare se, in base al tipo di automobile e di scarpe, la guida si può dire sicura e solo in un secondo momento, in caso di contestazione della decisione adottata da quest’ultimo, al giudice, con ricorso contro l’eventuale multa.

Sul sito della polizia, dove è espressamente chiarito che il divieto di guidare senza scarpe chiuse è ufficialmente abrogato, c’è scritto però che l’automobilista deve “autodisciplinarsi” nell’abbigliamento, in modo da garantire un’efficace azione di guida con i piedi.

Tuttavia, in caso di incidente, la questione potrebbe non essere risolta così facilmente. Come spiega il portale, “è abitudine delle assicurazioni verificare se lo scontro è stato determinato da negligenza grave: la compagnia, qualora sul verbale della polizia dovesse risultare indicato che il conducente guidava scalzo o con i sandali, potrebbe appigliarsi a questo fatto, sebbene non sia stata elevata alcuna multa. La questione andrà contestata poi nelle opportune sedi giudiziarie, ma di certo, almeno in prima battuta, potrebbe costituire un ostacolo”.

[mashshare buttons="false"]
Loading...

Loading...
0 Condivisioni

Lascia il tuo commento:

commenti