ULTIME NOTIZIE

NOTIZIE INTERESSANTI:

loading...
loading...

Questo ragazzo è finito in galera ed ha solo 13 anni, il motivo? Ridicolo…

Condivisioni 1

Questo è quello che accade in America, la patria della libertà e del sogno americano. Aveva ragione un famoso comico che diceva: “l’unico modo per credere al sogno americano è essere addormentati”.

Forse aveva proprio ragione visto quello che viene riportato su vari giornali, riguardo la vicenda di questo ragazzo, colpevole secondo il tribunale di aver fatto un rutto in classe. Per questa motivazione assurda, il ragazzo avrà per sempre la fedina penale macchiata indelebilmente, sarà quindi emarginato e non troverà mai un lavoro perché è a tutti gli effetti iscritto come criminale.

Questa vicenda è realmente accaduta ad Albuquerque, New Mexico’s Cleveland, il ragazzo era iscritto alla scuola media.

Secondo il professore di legge della George Washington University, Jonathan Turley, il ragazzo si stava comportando come un clown in classe, di fatto interrompendo la lezione in classe, a causa dei suoi forti rutti. La maestra, Margaret Mines – Hornbeck, ha riferito del ragazzo all’agente Arthur Acosta.

Il ragazzo è stato portato dentro l’ufficio amministrativo dopo essere stato accusato di aver assunto droga o farmaci.

Dopo esser stato perquisito, spogliato ed umiliato pubblicamente è risultato pulito da ogni sostanza.

A questo punto, invece di lasciare perdere, la scuola media di Cleveland ha deciso di fargli causa penalmente utilizzando la seguente motivazione: “perseguiamo ogni persona che interferisce volontariamente con il processo educativo di una scuola pubblica o privata, minaccia di commettere o istiga a commettere qualsiasi atto che può sconvolgere, mettere in pericolo, interferire o ostacolare la missione educativa, i processi, le procedure o le funzioni di una scuola pubblica o privata.”

La procedura è poi arrivata alla corte che ha deciso di punire con la prigione il ragazzo.

Questo è quello che accade nella democratica america…


Loading...
Condivisioni 1

Lascia il tuo commento:

commenti